Testata

Sociologica

Content Section

News

Call for papers, conferences, seminars.

Convegni

L’Università che vorremmo: otto Tesi per cambiare
dal 24-02-2011 al 25-02-2011
February 16, 2011

Dal 24 al 25 febbraio 2011 si terrà presso il Palazzo Ducale (Sala della Muta) a Camerino un convegno dal titolo “L’Università che vorremmo: otto Tesi per cambiare”. Di seguito si riporta il programma dell’evento. La locandina è consultabile sul sito: http://www.cird.it/ita/articoli_dettaglio.asp?ID=1716.

Cal for papers

Convegno “Education and Training, Skills and the Labour Market”
il 31-03-2011dalle 00:00 alle 23:59
February 16, 2011

Dall’11 al 13 luglio 2011 si terrà a Bamberg (Germania) la 32esima Annual Conference of the International Working Party on Labour Market Segmentation (IWPLMS). L’argomento del convegno è  “Education and Training, Skills and the Labour Market”.

La scadenza per l’invio degli abstract è il 31 marzo 2011 , la decisione sugli abstract accettati avverrà entro il 15 aprile 2011. Gli autori degli abstract accettati dovranno inviare i paper entro il 30 giugno all’indirizzo e-mail: iwplms@uni-due.de.

Il sito della conferenza è il seguente: http://www.iaq.uni-due.de/iwplms/call.php.

Per ulteriori informazioni si può contattare: Monika Spies (secretariat Gerhard Bosch); E-mail: Monika.spies@uni-due.de; Phone: ++49 -203-379-1339.

Call for Papers - deadline January 28, 2011

The Migration-Development Nexus Revisited: State of the Art and Ways Ahead
dal 10-01-2011 alle 08:00 al 31-01-2011 alle 11:00
Redazione, January 10, 2011

The Migration-Development Nexus Revisited: State of the Art and Ways Ahead 

University of Trento, June 8-10, 2011

The migration-development nexus is increasingly in the forefront of debate, both in academic research and in the international discourses and policies of states, international organisations and NGOs. However, despite the plethora of publications and case studies, fuelled also by a widespread political demand for relevant knowledge, the “firm points” within this debate are still relatively few. Moreover, systematic elaborations and comparative analyses are still quite infrequent. Yet, by elaborating on the migration-development nexus – having said of its centrality, symbolical at least, to public policies – one can shed light on a range of major issues in migration studies. These include the interaction between migration policies in the contexts of origin and destination, along with the influence of non-state actors on them; the kinds, frequency and varieties of remittances originated from migrants’ efforts to achieve better opportunities abroad; the impact of emigration on the economic, political and socio-cultural arrangements in home societies; the effects of migration on gender, generational and family relationships, as well as the scope to reproduce and negotiate them in a transnational arena.

Migranti online: le ICT per l'integrazione sociale e la diversità culturale in Italia
dal 06-12-2010 al 07-12-2010
Redazione, December 2, 2010

Bridge-IT e Dipartimento di Scienza della Politica e Sociologia, Università degli Studi di Firenze

organizzano

Migranti online: le ICT per l'integrazione sociale e la diversità culturale in Italia

Workshop organizzato dal network tematico europeo Bridge-IT

6 Dicembre  2010, ore 9.30-17.00, presso PIN, polo Universitario “Città di Prato”, Piazza Gioavvni Ciardi 25, 59100 Prato (PO)

 

La partecipazione degli immigrati nella società dell'informazione è uno dei modi per facilitare la loro inclusione sociale ed economica. “BRIDGE-IT” è un network tematico, cofinanziato dall'Unione Europea, nato allo scopo di indagare, promuovere e sviluppare pratiche e politiche che, attraverso l'uso delle tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni, contribuiscano a migliorare l'integrazione dei migranti nella società (per informazioni:  http://bridge-it-net.eu).

Durante il workshop si illustreranno esempi di buone pratiche e si discuteranno i temi specifici del capitale sociale,  la partecipazione economica e l'educazione.

Oltre 20 organizzazioni saranno presenti con i loro rappresentanti tra cui centri di ricerca, associazioni, istituzioni, sindacati e altri attori sociali. Un confronto tra buone pratiche per capire cosa si sta facendo in Italia e per discutere di cosa funziona, cosa non funziona e di cosa e come migliorare per rendere il nostro paese capace di cogliere la sfida delle nuove tecnologie a servizio di una società multietnica e più inclusiva.

Per avere materiali e informazioni sui risultati del workshop potete contattare Davide Calenda e (davide.calenda@unifi.it) Laura Leonardi (laura.leonardi@unifi.it)

Il programma è scaricabile al seguente indirizzo: http://www.poloprato.unifi.it (sezione news)

>